Serena Pasqua 2021

In moltissime civiltà, l’uovo è sempre stato un elemento importante, simbolo di vita e di rinascita.

Con l’avvento del cristianesimo ha cominciato a rappresentare non solo la rinascita della natura, ma anche quella dell’uomo e i cristiani hanno abbracciato questo simbolo paragonandolo al sepolcro da cui Cristo è risorto.

Decorare uova è anche un modo di esprimere fiducia e speranza nell’avvento di una nuova feconda primavera, la stagione della Pasqua.

Martha Mollichella La casina di Tobia decorazioni di pasqua

Per questa seconda Pasqua in lockdown, ti auguro una serena riflessione sulle cose importanti della vita.

Martha Mollichella La casina di Tobia decorazioni di pasqua


Un caro saluto e a presto con una nuova missione possibile.
Martha

Cactus

Pensavo di essere una creativa molto paziente dal momento che impiego mesi per terminare dei lavori.

In un caso ho impiegato addirittura 7 anni per ultimare dei centro tavola con tecnica english paper piecing.

Poi ho conosciuto una signora americana, che ha impiegato ben 25 anni per terminare una trapunta matrimoniale, realizzata solo ed esclusivamente con minuscoli esagoni di stoffa cuciti a mano.

Quando ho visto questo capolavoro, non riuscivo a credere come questa persona, avesse mantenuto vivo l'amore in quello che faceva per tutto quel tempo.

Probabilmente perchè questa trapunta era destinata alla figlia.
Probabilmente amava la tecnica.
Probabilmente il suo carattere le permette di non annoiarsi nonostante le ripetitività del lavoro. 
Tutti esagoni, stessa misura, stesse stoffe. 

Ma vi immaginate il valore di questa trapunta? Quanto amore? Quanta dedizione? Quanta costanza?

In 25 anni io avrei cambiato colori mille miliardi di volte. Come minimo.

Grazie a questa signora americana, ho conosciuto una signora sudafricana che produce patterns english paper piecing per macchina da cucire. 

E così, tanto per cambiare....mi sono buttata a capofitto dentro questa nuova avventura. Ho anche scoperto che esistono riviste dedicate esclusivamente a questa tecnica e io non me le sono fatta sfuggire.

Vi mostro il mio primo lavoro EPP (english paper piecing) realizzato con macchina da cucire. Questa tecnica è l'ideale per realizzare angoli perfetti.

Amo molto i cactus.

Sono piante resistentissime che, nel corso degli anni, si sono adattate a vivere nelle zone più inospitali della Terra e, per questo motivo, simboleggiano durata, perseveranza ed eternità.

Batik fabric english paper piecing

Batik fabric english paper piecing la casina di tobia


Batik fabric english paper piecing

Nel prossimo post dovrei riuscire a mostrarVi il cactus terminato e rifinito con imbottitura e binding. Dovrebbe diventare un centro-tavola per il tavolo della nostra veranda.

Nel mentre sto riorganizzando il mio laboratorio e finalmente sono riuscita a riordinare le mie stoffe batik per colore.....

Batik fabric english paper piecing


Batik fabric english paper piecing


Batik fabric english paper piecing

E come se non bastasse.....ho iniziato anche un nuovo blocco conosciuto come flying geese (oche volanti) 

Chi mi conosce sa quanto io ami circondarmi di stoffe colorate.


Batik fabric english paper piecing

A presto con una nuova missione possibile.

Un caro saluto
Martha

Patchwork block

In questi ultimi giorni,  mi sto dedicando con amore, al mio amatissimo patchwork.

Ho ripreso in mano dei progetti abbandonati da anni e ne ho approfittato per insegnare le basi al più grande dei miei bimbi, utilizzando la macchina per cucire.

Creare con il patchwork scalda il cuore.

Lavorare con le stoffe richiede dedizione ed amore. Il patchwork rappresenta l'essenza di chi l'ha creato, rappresenta anche il tempo che è stato speso per realizzarlo, il gusto del colore ed infine esprime tanta, tantissima pazienza.

Ho sempre cercato di stimolare i miei bimbi in tutte le arti creative. Spesso però non mi hanno seguita nel cucito.

Ma si sa, i bimbi ci osservano anche quando sono di spalle e così l'altro giorno, il mio bimbo grande (che ha sempre storto il naso davanti alla macchina da cucire) mi ha chiesto: Mamma mi insegni?

Ho subito pensato di proporgli la tecnica paper piecing.

Ho imparato questa particolarissima tecnica moltissimi anni fa e non l'ho mai dimenticata.
Ho proposto questo metodo perchè volevo permettere a Francesco di ottenere risultati di precisione nell'immediato e così, farlo innamorare della macchina da cucire e del patchwork senza perdere la pazienza alle prime prove.  
Questa tecnica prevede l’utilizzo di pezzi di tessuto cuciti su una base di carta  secondo una sequenza numerica di linee tracciate direttamente sulla carta.
I pezzi di tessuto poi vengono cuciti sul retro della carta. 
Abbiamo trascorso la mattina a scegliere le stoffe e a tagliarle e numerarle in base alle sequenze numeriche dei progetti. Il pomeriggio invece ci siamo divertiti a cucire. 
Ho cercato di proporre delle stoffe avanzate, così tanto per fare pratica ma......Francesco ha gusto. Per cui ha scelto i miei batik più belli e stoffe americane ad alta intensità di numero di fili.
english paper piecing quilt patchwork
english paper piecing quilt patchwork

english paper piecing quilt patchwork

english paper piecing quilt patchwork

Dopo aver cucito due alberi ( pensando già al Natale), ci siamo dedicati a due classici blocchi patchwork.

I blocchi (composti da pezze), compongono il quilt vero e proprio. Quilt significa trapunta.

Continua a seguirmi perchè sto per iniziare un nuovo lavoro, leggermente più complesso. Ho già tagliato e numerato le stoffe. Si tratta di un grazioso uccellino. 

A presto.
Martha

English Paper Piecing

Oggi sono davvero entusiasta.

Ho terminato un lavoro iniziato nel lontano 2013.

Si tratta di centro tavola realizzato con tecnica EPP (English Paper Piecing).

Questa tecnica non è affatto complicata ma richiede tempo ed attenzione perchè consiste nel costruire ogni blocco cucendo i singoli ritagli di stoffa su di un pezzo di cartoncino che in questo caso è di forma esagonale.

Poi come ogni quilt, deve essere imbottito, foderato e rifinito. Missione compiuta!!!

Come sono arrivata a scoprire questa tecnica? Ancora me lo domando!


English Paper Piecing

Puoi dare uno sguardo a tutti i miei lavori di quilt e patchwork al seguente link:


Un caro saluto e a presto con una nuova missione possibile.

Martha

Non chi comincia ma chi persevera....



In questi mesi ho riflettuto molto su su questo blog.

Quando Tobia era vivo, ha rappresentato per me incredibili momenti di salvezza, amore, empatia e lealtà.

Oggi considero l'arrivo di Tobia nella mia vita, come una specie di iniziazione che mi ha insegnato qualcosa di profondamente illuminante su me stessa.

Tobia mi ha insegnato ad amare profondamente, nonostante abbia avuto milioni di motivi per smettere di farlo.

Quando vieni a contatto con l'anima dei cani, puoi veramente comprendere il puro amore.

Quando è morto, ci ho messo molto tempo per riprendermi ma poi la vita è andata avanti. Sono diventata mamma di tre bimbi e una notte del 2013 ho deciso di aprire questo blog dedicato al cucito.

Questo è il mio primo POST datato 2013:


Per essere un blog dura da molto, (più di sei anni).

Solitamente o ci si annoia prima, oppure un blog si trasforma in qualcosa di diverso. Un sito, uno shop. O semplicemente non si scrive più e lo si abbandona per disinteresse.

Ma io non sono così. Non lascerei mai qualcuno/qualcosa che amo. 

In realtà come ho avuto modo di scrivere più volte, parallelamente al cucito creativo, ho iniziato a realizzare gioielli artigianali e questa oramai è la mia occupazione principale (dopo essere mamma di tre splendidi bimbi).

Ho dedicato così tanta attenzione, energia e risorse a questo settore, che sono arrivati dei risultati inaspettati (e incredibili).

Pensavo che il 2018 fosse stato un anno fantastico dal punto di vista creativo.

L'anno era iniziato con un incidente in macchina e un dente spezzato, poi però sono accadute alcune delle cose più straordinarie della mia vita.
Anche quando si è rotta la lavastoviglie non mi sono allarmata più di tanto. Sapevo che era di buon auspicio. Tant'è che proprio grazie alla lavastoviglie rotta, ho scoperto il potere terapeutico di lavare i piatti a mano.

Mentre insaponavo e sciacquavo piatti e bicchieri, mi sono venute mille idee ed ispirazioni.

Gli eventi di questi ultimi anni sono stati così numerosi, intensi, diversi l'uno dall'altro che fatico veramente a mettere tutto insieme.

Ogni singolo avvenimento, creativo e non, ha segnato in maniera indelebile questi ultimi anni aumentando la mia consapevolezza.

Nel 2018 sono stata notata da due aziende leader nel settore bijoux (e una terza azienda si è unita bel 2019).

Ho iniziato a studiare una tecnica che "bramavo" da anni e semi-sconosciuta in Italia.

Poi ho incontrato due uomini che credevo fosse irraggiungibili. Molto diversi tra loro,  ma leader nei rispettivi settori.

Uno è il contrabbandiere di giocattoli di cui avevo scritto al seguente link:

ALEPPO MIA AMATA

Ci siamo incontrati durante un suo viaggio  a Roma ed è stato bellissimo. E' un uomo forte, coraggioso che non conosce la paura.

L'altro  è quello che noi creative chiamiamo The Big Boss, capo dell'azienda distributrice di materiali per bijoux più grande al mondo e sono diventata una loro designer.

Raggiungere un obiettivo è una bella cosa ma il risultato più importante è confermare le proprie prestazioni nel tempo, con passione, impegno e spirito di sacrificio.
Nonostante i numerosi impegni, la mia vita nella casina di Tobia è molto semplice .

In questa casa si cerca la bellezza, la freschezza e l'inventiva.

In questo ultimo periodo poi, è riesploso il mio amore per la pittura così mi sto divertendo a decorare vasi, piatti, candele, cuscini.

Amo i fiori,  le farfalle e vestire la casa di poetica atmosfera.

Credo non esista cosa più bella che donare un tocco personalizzato ad ogni angolo della casa.

Per queste ragioni, questo blog dedicato a Tobia e al mondo del cucito creativo (e non solo), continuerà ad esistere.
Un caro saluto.

Martha