Orecchini Ray of Light, design by Margherita Fusco

Mi sono avvicinata al mondo delle perline dieci anni fa.

Lo so per certo perchè mentre sistemavo il mio armadio della creatività di cui ho parlato QUI, ho trovato un fascicolo di quelli che escono in edicola, datato 2004, dedicato proprio ai gioielli con perline.

Ancora ricordo la sensazione di fallimento e sfiducia, perchè da quel fascicolo non riuscivo proprio a leggere gli schemi.

Per questo ho lasciato perdere!

Allora mi sono chiesta: come mai adesso riesco a leggere gli schemi?
Cosa è cambiato? Sono cambiata io?
Sono diventata più intelligente? Più paziente?

No…….purtroppo no.

Esistono schemi e schemi e se vuoi proprio riuscire a portare a termine un progetto, è molto più facile acquistare uno schema serio, composto da diverse pagine, in cui vengono spiegati per filo e per segno tutti i singoli passaggi, magari ribaditi più volte, sia per iscritto che con l’aiuto della grafica.

E infatti paragonando il fascicolo del 2004,  agli schemi che ho acquistato dalla bravissima  MARGHERITA FUSCO ad esempio, c’è una differenza abissale.

Nel primo caso c’è una foto del gioielli finito, uno schema……e poi ti arrangi. Non c’è spiegato ne come devi iniziare, ne come devi terminare.

Quindi mi sono rincuorata ed ecco a Voi un nuovo progetto perlinoso, realizzato grazie allo schema RAY OF LIGHT di MARGHERITA FUSCO per l’appunto.

Questo paio di orecchini, è il terzo progetto perlinoso dopo il modulo Simon e ciondolo Alessandra di cui vi averlo parlato QUI.

Sono davvero molto soddisfatta.

Orecchini fatti a mano con swarosky e perline giapponesi

E tu cosa ne pensi? Ti sono piaciuti?

Lasciami un commento e fammi sapere.

Sto realizzando altri gioielli,  quindi a presto con una nuova missione “possibile”.

CIAO!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...